Assembly Planner

Studi cronometrici

L’analisi cronometrica eseguita con Assembly Planner segue la metodologia tradizionale del cronometraggio.

Creazione task list. Il primo punto è la creazione dell’elenco degli elementi di lavoro da cronometrare. Ciascun elemento viene inserito nell’elenco dei tasks con un ID (testuale, anche descrittivo)  e ne viene fatta una descrizione testuale estensiva. Per ciascun elemento sarà poi possibile catturare dal video una immagine significativa da poter utilizzare successivamente per le istruzioni di lavoro.

 


Campionamento elementi. Successivamente il software consente di prelevare i campioni per tutti gli elementi. Gli elementi vengono campionati mettendo il video o il cronometro di Assembly Planner in posizione di registrazione ed eseguendo un coppio click al completamento di ciascun elemento di lavoro. Gli elementi campionati possono essere aggiustati (definizione di precisione del punto di inizio o fine) oppure eliminati qualora non fossero conformi. Per ciascun campione è possibile assegnare un Rating che determina il calcolo del Tempo Netto a partire dal Tempo Osservato del campione. Il Rating può anche essere inserito in modo predefinito e modificato successivamente. 

 


Statistica campionamenti. Durante il campionamento, vengono automaticamente aggiornate le statistiche del tempo medio per elemento a livello di elenco dei tasks ed anche il numero di osservazioni necessarie per raggiungere la confidenza programmata. La confidenza programmata è un parametro di input per il software e deve essere inserita dal metodista e scelta in modo opportuno.

L’analisi cronometrica può essere fatta con o senza video. L’analisi eseguita con un video consente di riprodurre successivamente i frames del video su cui è stata effettuata l’analisi. Le funzionalità connesse all'utilizzo dei video sono molteplici, ad esempio è possibile aggiustare in modo preciso il punto di inizio e fine del campione, ignorare una parte del tempo campionato, ed anche confrontare due campioni eseguendo il play in parallelo con le viste affiancate. I formati video letti da Assembly Planner sono molteplici, sono quelli letti dal plug-in di Windows Media Player in funzione dei codec caricati.

I video vengono caricati e salvati in una cartella specifica (anche locale) per un loro rapido richiamo anche in configurazione di rete.

Nella figura sotto viene mostrato un esempio della esecuzione parallela di campioni dello stesso elemento di lavoro per verificare le variazione del metodo da ciclo a ciclo. Questa funzionalità è molto utile per l'identificazione dei metodi migliori e per l'assegnazione del Rating a ciascun video. Questa funzionalità può essere utilizzata anche per confrontare lo stesso metodo di lavoro svolto in postazioni diverse, e per dimostrare le differenze e le convenienze nell'utilizzo di una postazione in luogo di un'altra. 

 

Dopo l'analisi del tempo con la tecnica cronometrica, è possibile assegnare le maggiorazioni all’activity utilizzando le classiche maggiorazioni come mostrato dalla figura sotto.

 

Su richiesta è possibile adattare il metodo di calcolo prevedendo speciali maggiorazioni.